festivalLocandina2018webokxs

Il complesso è costituito principalmente da due ville (Durazzo-Centurione e San Giacomo), da un ampio parco seicentesco nel quale si trova un interessante giardino all'italiana con sentieri in tipico ciottolato ligure detto risseu.

durazzo1
durazzo4
durazzo5
durazzo3

Il complesso fu edificato su un colle nel 1678 dai marchesi Durazzo, su disegno dell'architetto Galeazzo Alessi, che utilizzarono la villa come residenza estiva. Divenuto possedimento dei principi Centurione (da qui la doppia denominazione Durazzo-Centurione) nel 1821, il palazzo nobiliare fu ampliato notevolmente ed arricchito di nuove piante esotiche e statue marmoree neoclassiche. Verso la fine dell'Ottocento divenne temporaneamente sede del Grand Hotel ospitando diverse personalità illustri dell'epoca.

Nel 1919 fu acquistata dal commendatore Alfredo Chierichetti che rivalutò l'intero complesso aggiungendo nuove piante (palme, camelie e magnolie) e realizzando sentieri nel tipico ciottolato ligure detto risseu. Divenne infine proprietà comunale nel 1973 che destinò la villa e il suo parco a sede di importanti manifestazioni culturali e congressi internazionali.

Nel giugno del 1998, grazie alla cospicua presenza delle specie arboree, il giardino è stato gemellato con i celebri Giardini botanici Hanbury di Ventimiglia.

All'interno di Villa Durazzo è possibile visitare il Museo Artistico "Vittorio Giovanni Rossi", dedicato appunto al noto scrittore e giornalista sammargheritese, gli appartamenti del Principe e la raccolta "Bellometti". Al primo piano è visitabile il "Salone degli Stucchi", qui un grande lampadario in stile Luigi XVI illumina la stanza. Poco distante dal Salone degli Stucchi, è presente la Camera Umbertina, qui Sua Maestà la Regina Margherita di Savoia giungeva ospite l'11 maggio 1904. La stanza è rimasta invariata dalla visita della Regina.

[fonte wikipedia]

 

 

gmapsign

 

La Locandina del Festival scarica il programma  Partecipa al Festival
 Dove  interventi  Live Santa

                      

              

Istituto Italiano di Bioetica

Email: segreteriaiib@gmail.com
Website: www.istitutobioetica.org

Piazza Verdi, 4/4 - 16121 Genova
Associazione iscritta al Registro
Regionale del Terzo Settore
Codice n. CL-GE-CST-1-1999
Decreto n. 354 del 01-03-1999